Casale Pundarika-Riparbella (PI)-Tuscany-Italy

Ritiro del Silenzio – Weekend Intensivo di Meditazione e Rigenerazione

Questo evento è passato

Ritiro del Silenzio – Weekend Intensivo di Meditazione e Rigenerazione

Introduzione

Astensioni necessarie

Informazioni e prezzi

Un weekend dedicato alla percezione di Sè e alle purificazioni di mente, corpo e spirito.

Io sono il silenzio dei segreti, io sono la saggezza dei saggi” – Bhagavad Gita

Vi sentite già tristi per il rientro dalle ferie?

Noi ci prepariamo ad affrontare l’anno che ci attende così!

Cosa è e cosa facciamo in un Ritiro del Silenzio

La pratica del silenzio gioca un ruolo vitale nella vita spirituale. Crea un’atmosfera e dà al cercatore la possibilità di trovare l’accesso a un santuario interiore, interamente celato dal mondo materiale, turbolento e senza riposo. Lo scopo del silenzi non è di liberare la mente dai nostri pensieri di assicurarci così uno stato di vuoto e di passività. Ben al contrario, diventa un fattore determinante dell’efficacia e della concentrazione del nostro potere di pensiero. Ciò significa una coordinazione del corpo, della mente e di tutte e nostre facoltà, tale che ognuna del loro particelle sia animata da un solo e stesso ritmo.
Quando siamo in questo stato, tutte le nostre aspirazioni e tutti i nostri ideali funzionano armoniosamente. Una persona silenziosa possiede una potente influenza calmante, anche sulle persone morbosamente sconvolte.
Il silenzio espande ll nostra natura superiore. E’ il motivo per cui, nei luoghi di culto viene mantenuto un rigoroso silenzio
Attraverso la pratica del Silenzio e della Meditazione aumenteremo progressivamente il nostro livello di concentrazione mentale fino a creare uno spazio per riconnetterci con il nostro spirito.Utilizzeremo poi il grado di concentrazione mentale così raggiunto per penetrare progressivamente nel nostro corpo-mente, sviluppando, attraverso l’esperienza diretta, una più profonda comprensione della realtà.

Guidato e a cura di Roberta Rendina, insegnante di Yoga e Meditazione e Coordinatrice della Scuola Yoga Hridaya Italia con sedi a Bologna e Modena.

Avvertenze:
Si rende da subito noto ai partecipanti che vengono richieste le seguenti astensioni necessarie per la natura del Ritiro e per meglio gioire della profondità del lavoro che svolgeremo.
Sono le stesse previste da qualunque Ritiro Vipassana e racchiudono l’Essenza degli Yama e Nyama dello Yoga.

1.Astenersi dall’ uccidere o recare danno agli esseri viventi. Recar danno può essere anche disturbare volontariamente un altro studente nella sua pratica, magari solo per il desiderio di far due chiacchiere, o comportarsi genericamente in modo poco rispettoso delle necessità altrui.

2.Astenersi dal prendere ciò che non è dato. E’ qualcosa di più che invitare gli studenti a non rubare. Nell’evitare di prendere ciò che non viene dato volontariamente, sono presenti implicazioni di una certa sottigliezza, riguardanti aspetti dell’avidità.

3.Astenersi da uno scorretto uso della parola (mentire, offendere, parlare inutilmente ecc.) Nella parola c’è un grande potere, nel bene e nel male. Usare la parola per rendere la realtà ancora più confusa attraverso l’alterazione della verità, o usare la parola per suscitare stati d’animo nocivi in se stessi e negli altri, comporta la presa in carico di una grande responsabilità negativa. Usare la parola in modo futile, comporta il disperdersi di energia, e il diminuire di quella capacità di concentrazione della mente che è lo strumento indispensabile per lo sviluppo di una visione chiara della realtà.

4.Astenersi da attività sessuali. Non siamo sessuofobici. Semplicemente, l’energia sessuale è molto forte e, una volta risvegliata, genera grande turbamento reciproco fra i sessi, con conseguente perdita di concentrazione, energia e chiarezza, cosa che in un ritiro del silenzio rende solo difficile e poco produttivo il ritiro stesso.

5. Astenersi dall’uso di sostanze tossiche (alcool, droghe, farmaci non indispensabili inclusi tranquillanti e sonniferi). La meditazione porta all’osservazione della natura del corpo-mente così com’è, e quindi qualsiasi sostanza che eserciti un’azione alterante rende sbilanciato ed improduttivo questo sottile lavoro.

Date:
Da giovedì 1 settembre, a domenica 4 settembre 2016.

L’esperienza inizia giovedì 1 settembre con arrivo nel pomeriggio al Casale, cena e la presentazione del Ritiro.

È possibile prolungare il soggiorno ed esplorare la Toscana dopo il ritiro.

Per info e prenotazioni:
TUSCAN SPIRIT -TERMETOUR S.r.l.
Montecatini Terme (PT)
Tel: 0572 904187
e-mail: info@termetour.com

Costi:
La quota comprende 3 notti in pensione completa in appartamenti condivisi:

in app. 3/4 persone: 340,00 euro
in app. per 2 persone: 400,00 euro
in app. per 1 persona: 565,00 euro

Prezzo scontato per chi paga entro il 15 luglio o già segue corsi Hridaya:
in app. 3/4 persone: 290,00 euro
in app. per 2 persone: 350,00 euro
in app. per 1 persona: 515,00 euro

Modalità di pagamento:
Al momento della prenotazione tramite bonifico bancario.
Termini di cancellazione:
fino al 30 luglio, nessuna penalità
fino al 15 agosto, penalità del 20 % dell’importo
fino al 28 agosto, penalità del 30 % dell’importo
fino al giorno dell’arrivo, penalità del 50% dell’importo

Nel caso di disdetta diamo la possibilità ai partecipanti di tenere ”congelato” l’importo della penalità e di poterlo usufruire in un successivo Corso o Seminario Hridaya.

Possibilità di transfert dalla stazione o dall’aeroporto di Pisa per il Casale Pundarika

Alloggio e Pasti:

Il prezzo include la sistemazione in appartamenti, la pensione completa con dieta vegetariana/ vegana e l’utilizzo primario di cibo biologico e locale. Frutta e tisane sono a disposizione dei partecipanti durante la giornata. Si prega di comunicare al Casale le proprie necessità per i pasti.