Casale Pundarika-Riparbella (PI)-Tuscany-Italy

Come fare a morire bene – a cura di Marcello Macini. 4 – 6 Novembre

Questo evento è passato
Rainbow over Casale Pundarika

Come fare a morire bene – a cura di Marcello Macini. 4 – 6 Novembre

Introduzione

Conduttore

Informazioni e prezzi

È saggio non fare niente rispetto alla propria morte? È meglio averne paura, oppure pensare che sarà un evento naturale e non occuparsene? E’ opportuno solo per le persone che hanno una fede religiosa? In definitiva qual è il significato della morte, possiamo fare qualcosa per morire bene?

Il primo grande beneficio che otteniamo riflettendo abilmente sulla morte è quello di vivere intensamente e molto meglio la nostra vita. Ma ci sono molti altri benefici che possiamo ottenere.

A chi è rivolto il corso:

A tutte le persone che vogliono comprendere quanto questo argomento sia fondamentale per poter vivere meglio e con più intensità e pace la vita di tutti i giorni, per coloro i quali vogliono approcciare una sana spiritualità. A operatori del settore, per volontari che svolgono funzione di accompagnamento presso i presidi ospedalieri e a domicilio presso i pazienti. Non è richiesta nessuna credenza religiosa. Ambire ad una morte serena appartiene alle prerogative delle persone sagge.

Saranno utilizzate
Le conoscenze del
Buddhismo Tibetano

La meditazione esperienziale

Tutti gli argomenti saranno accompagnati da meditazioni analitiche sulla morte:
durante il tempo della vita,
durante il tempo che la precede,
durante il processo della morte,
in grado di generare una forte esperienza della tematica della morte, diventando abili a sostenere la propria, vivere più serenamente quella altrui, imparando ad accompagnare le persone che stanno morendo.

Esercizi psico-emotivi

Durante le sessioni saranno proposti alcuni esercizi psico-emotivi che permetteranno di entrare intensamente a contatto con la tematica principale del corso alternandosi con le meditazioni e gli insegnamenti.

Gli argomenti saranno i seguenti:

· Introduzione al morire al fine di vivere meglio la nostra esperienza terrena

· Cos’è la mente, il tempo e l’impermanenza

· Come pensare ai vantaggi di ricordarsi della morte e agli svantaggi di non farlo

· Prendere consapevolezza della morte durante il tempo della vita

· I segni che indicano la nostra morte

· Pratiche di lunga vita

· Come fare per prepararsi al momento del distacco?

· Cosa succede al momento della morte?

· Come fare ad accompagnare i morenti?

· Come vivere il lutto?

Marcello Macini

ha incontrato il Dharma a Dharamsala, in India, nel 1982 e da allora è impegnato nella pratica degli insegnamenti ricevuti da numerosi Maestri tibetani appartenenti alla tradizione di Lama Tzong Khapa tra cui S.S. il Dalai Lama, Lama Zopa Rinpoce e il Ven. Ghesce Ciampa Ghiatzo. La sua sensibilità e l’interesse verso la conoscenza della mente, sviluppati attraverso lo studio e numerosi ritiri di meditazione, lo rendono particolarmente adatto a introdurre persone occidentali alla conoscenza del Dharma.

Dal 2001 fino al 2011 è stato discepolo di Tulku Ghiatzo e sotto la sua super visione ha avuto modo di accompagnare diverse persone al momento finale Buddhisti e non Buddhisti.

Costi:
Per il corso € 80;
per l’alloggio e la pensione completa € 120
Possibilità di avere sconti individuali se il costo rappresenta un ostacolo per la partecipazione.

Alloggio e Pasti:
Alloggio in appartamenti condivisi da 3 persone.

Cucina vegetariana biologica, pasti inclusi dalla cena dell’4 al pranzo del 6 Novembre. Incluse merende a base di tisane e frutta.

Le lenzuola sono fornite. Gli asciugamani possono essere affittati sul posto al costo di €5 per set per persona.